Il Libro del Mese: “Il Tiranno” di Valerio Massimo Manfredi

5 agosto 2014
By
iltirannoIl libro narra le vicende di Dionisio, un ragazzo siracusano del 412 a.C., che suo malgrado assiste ed è costretto ad accettare la sconfitta e il conseguente massacro di Selinunte.
La democrazia e la decisione collegiale dei siracusani di salvare la propria città sacrificando al proprio destino Selinunte, urtano l'orgoglio di Dionisio, che non avrebbe mai voluto abbandonare ad una triste ed ingloriosa fine una delle più belle città Greche della Sicilia.
Dioniso, un uomo dai grandi valori e spinto da buoni propositi, si convince che la democrazia è uno strumento inefficace per rispondere agli attacchi dei Cartaginesi e quindi va superato.
 
Molteplici i collegamenti con il nostro quotidiano, dove nelle cronache si sente spesso parlare di un "uomo solo al comando", che si dice spinto da grandi principi e promette di cambiare il mondo a patto di "alleggerire" norme e regole democratiche, che ingabbiano a suo dire la dinamicità e la velocità di azione ed impediscono di rispondere in modo efficace al mutare degli eventi.
 
Dionisio, dopo aver costituito uno dei più grandi eserciti dell'antichità rendendosi protagonista anche della realizzazione di importanti opere di architettura militare, si ritroverà al termine della sua vita, ad affrontare una sorta di esame di coscienza e di analisi critica della sua esistenza.
 
Il romanzo, capace di rapire il lettore attraverso la narrazione di battaglie, intrighi e strategie di palazzo, ci ripropone l'eterno dilemma: "Il fine giustifica i mezzi"?
 
 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

UA-42643939-1