Luglio 2015

armataperdutaIn questi giorni la Grecia è al centro delle attenzioni del Mondo per il rischio “default”; mai come in questi ultimi anni la Grecia si è ritrovata da sola ad affrontare problemi economici oltre che subire speculazioni finanziarie che hanno minato la serenità di uno stato ricco di storia e di cultura.

In questo libro, Valerio Massimo Manfredi ci riporta al 401 a.C., in una Grecia reduce dalla “eterna” guerra che ha visto rivali Sparta ed Atene.  Proprio al termine di questa guerra viene costituita una armata formata di mercenari greci chiamati ad una missione segreta, che porterà oltre diecimila soldati ad affiancare l’esercito del principe Ciro nel tentativo di rovesciare il trono del fratello Artaserse Gran Re di Persia.
In un viaggio attraverso battaglie, mondi sconosciuti, montagne ricche di insidie nascerà l’amore tra Abira, una ragazza di un piccolo villaggio persiano e Xeno, un guerriero ateniese, amore che sarà il filo conduttore di tutto il libro.
I “diecimila” soldati greci, saranno chiamati a fronteggiare continue battaglie, complotti e tradimenti da parte di nemici “oscuri” che faranno di tutto per impedire il loro ritorno in patria.

A differenza di quanto accade oggi, dove l’atteggiamento dell’Europa e del mondo, ha scelto di “abbandonare” al proprio destino la Grecia,  i “diecimila dell’ Armata Perduta”, prendono atto che “o tutti o nessuno” faranno ritorno a casa, che solo attraverso la solidarietà reciproca e la compattezza del gruppo riusciranno a superare tutte le insidie e le difficoltà, viceversa, le divisioni e l’egoismo porteranno l’esercito ad essere sconfitto.

 

Mario Adinolfi

 

UA-42643939-1